Coronavirus, Galli: la situazione non sarà rapidamente risolta

Coronavirus, Galli: la situazione non sarà rapidamente risolta

Milano, 28 feb. (askanews) – “Scordiamoci che sia una situazione che possa essere rapidamente risolta, è un dato di fatto”. Lo ha detto in conferenza Stampa alla Regione Lombardia, Massimo Galli, primario del reparto Malattie infettive dell’ospedale Sacco di Milano.

“Abbiamo un numero di infezioni che si sono verificate localmente decisamente alto – ha spiegato – questo in larghissima misura è avvenuta prima della presentazione della persona che ha messo in crisi l’ospedale di Codogno che inconsapevolamente l’ha accolta. Noi dobbiamo riuscire a ridurre questa diffusione in modo da passare dai 2-2,5 casi per ogni persona infettata a meno di 1. Questa non è una cosa che si fa da sola. Già adesso, per un’epidemia di questa scala, l’organizzazione di risposta che poteva essere messa in campo dalla Regione Lombardia è ai limiti di tenuta soprattutto per la gestione dei pazienti di maggiore gravità”.