Coronavirus, Gallo (M5s): 70 mln per famiglie in difficoltà

Pol/Arc

Roma, 25 mar. (askanews) - "Il governo ha messo a disposizione 85 milioni, di cui 70 saranno usati per le famiglie in difficoltà, prive di dispositivi e di una rete adeguata a raggiungere la propria classe". Lo ha ricordato Luigi Gallo, presidente della commissione Cultura della Camera, in un'intervista a Radio Cusano. "Strumenti - ha aggiunto l'esponente M5s - che saranno utilizzati anche al di là dell'emergenza e che resteranno in dotazione al Paese. Saranno proprio le scuole a poter usufruire di questi strumenti, offrendoli in comodato d'uso agli studenti con maggiori difficoltà e quindi innovando totalmente didattica".

"Mi stanno scrivendo - ha riferito - docenti di 60 anni che stanno dando il massimo con gli strumenti digitali per i propri studenti. E questo non era assolutamente scontato. Penso che questo comporterà un grande arricchimento per la scuola e la creazione di una comunità sicuramente più coesa. Per quanto riguarda il lavoro Parlamentare - ha aggiunto Gallo - la Commissione durante il voto dovrà trovare il modo di poter votare in presenza e rispettare la Carta Costituzionale".

"Devo dire che molto è stato fatto in questi anni, ad esempio - ha spiegato - la Commissione Cultura è stata la prima ad essere paper free, eliminando tutti i fascicoli cartacei, sostituendo con una piattaforma digitale lo spazio per consultare i documenti".

"Io sono continuamente al lavoro, dal mio pc, al telefono, naturalmente a casa, così come stanno facendo tanti professionisti in questo momento. È falso dire che in questo momento i parlamentari non stanno lavorando - ha precisato Gallo - anzi, ci sono una serie di parlamentari che ora sono a Roma per coordinare il lavoro che in questo momento deve andare avanti alla Camera. Il governo in maniera responsabile ha deciso di concentrarsi sui provvedimenti in questo momento urgenti, anche perché altrimenti le persone non capirebbero".