Coronavirus, Gallo (M5s): rafforzare presìdi, restare a casa

Gal

Roma, 13 mar. (askanews) - "Sono in continuo contatto con il sindaco di Torre del Greco, il prefetto e se serve contatterò il sottosegretario alla difesa Angelo Tofalo per rafforzare i presidi di sicurezza nelle città con l'esercito, per accertare che gli spostamenti dei cittadini siano ristretti esclusivamente per priorità vitali". Lo dice Luigi Gallo Presidente della Commissione Cultura del Movimento 5 Stelle della Camera dei Deputati.

"La nostra comunità è chiamata ad un grande sforzo, quello di contenere il contagio - avverte Gallo -. Per noi stessi, per le nostre famiglie ed i nostri cari dobbiamo mantenere un comportamento ineccepibile, quello di rispettare le misure che ad oggi risultano essere le uniche ridurre i contagi. ancora più serrato degli spostamenti dei cittadini così da dissuadere da spostamenti non necessari e tutte le attività non previste dal decreto devono chiudere. A fronte delle 12.839 persone contagiate in tutta Italia, di cui 1016 vittime, delle 200 persone contagiate in Campania e dei 16 casi accertati a Torre del Greco dobbiamo stringerci tutti virtualmente ed impegnarci per ridurre il contagio. Viviamo un momento in cui la nostra regione è messa a dura prova anche per un sistema sanitario smantellato negli anni. Restare a casa vuol dire salvaguardare noi stessi e chi amiamo e chi in queste ore, come gli operatori sanitari, che rischiano la propria vita per continuare a curarci".