Coronavirus, Gaza: appelli a Israele a revocare il blocco -2-

Ihr

Roma, 23 mar. (askanews) -

Anche l'insieme del settore medico della Striscia di Gaza ha espresso preoccupazione per il fatto che nel territorio mancano le attrezzature e le competenze per affrontare un focolaio di coronavirus, in particolare in un'enclave così densamente popolata. Secondo il giornale, Gaza ha solo 70 letti in terapia intensiva e una dotazione scarsissima di maschere e tute protettive per il personale sanitario. Sempre secondo quanto riporta Haaretz, da quando sono stati diagnosticati i due casi, si è verificato un calo significativo del numero di persone per le strade di Gaza City e delle altre principali città della Striscia. Come in Israele, molti abitanti di Gaza hanno fatto scorta di cibo, anche se non c'è carenza, afferma il giornale.