Coronavirus, Gelmini: 3,6 mld non bastano, più soldi e per tutto Paese

Pol/Vep

Roma, 1 mar. (askanews) - "Conte e Gualtieri rilasciano interviste trionfali, annunciando provvedimenti straordinari per combattere il Coronavirus e la richiesta di più deficit all'Unione europea. Al momento di concreto abbiamo un decreto sull'emergenza sanitaria - largamente migliorato grazie all'intervento delle opposizioni - e uno su quella economica che non risolve in alcun modo i problemi delle imprese e dei lavoratori: non bastano, infatti, i rinvii di tasse e bollette per le 'zone rosse', gli aiuti per i settori colpiti devono riguardare tutta Italia e devono essere effettive misure di sostegno economico. Quanto allo sforamento del deficit, farlo per soli 3,6 miliardi è largamente insufficiente". Lo afferma in una nota Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati.

"La crisi causata dal Coronavirus metterà a dura prova la nostra economia, servono molti più miliardi e interventi immediati, lo ribadisco, per tutto il Paese. Infine occorre, già da subito, adoperarsi per risolvere il problema della crisi di liquidità che inevitabilmente si aprirà per migliaia di imprese: anche il sistema bancario, in questo scenario, dovrà fare la sua parte", conclude.