Coronavirus, Gelmini: Conte ha fatto errori, guida sicura come Bertolaso

Pol/Gal

Roma, 10 mar. (askanews) - "La proposta dell'Italia come zona rossa la avanziamo non come Forza Italia ma seguendo le preoccupazioni della comunità scientifica che chiede misure più dure. Per farle rispettare serve un uomo come Guido Bertolaso, una guida sicura e una cabina di regia". Così Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, in un'intervista a "Il Tempo".

"Vede, il governo Conte qualche errore lo ha fatto ma oggi noi, per paura di perdere il consenso, non possiamo perdere tempo. Rimbocchiamoci tutti le maniche e crediamo in noi e nell'Italia. Sentiamo gli esperti, dice oggi Forza Italia, e se gli esperti ci dicono che ad oggi le misure non bastano dobbiamo essere pronti ad inasprirle. Questo non è il momento delle polemiche, però è vero che c'è troppa approssimazione nelle scelte del governo, nel decreto del governo, nelle incertezze per i lavoratori che a fine marzo rischiano di non avere lo stipendio. C'è un problema di liquidità per le imprese - avverte la capogruppo di Fi -, e poi c'è il problema delle famiglie, perché anche sulla scuola non è stato detto nulla. Quante scuole stanno tenendo lezioni a distanza e quanto dureranno? E poi un appello: dovremmo pensare anche ad una moratoria nazionale sul fisco, altro che 7,5 miliardi nello sforamento dei vincoli di finanza pubblica europea. Ci servono almeno 30 miliardi".

"E poi va bene il nuovo Dpcm. Bene le restrizioni allargate a tutto il territorio nazionale, ma anche questa volta assistiamo ad un'inconcepibile mancanza di chiarezza nei confronti dei cittadini e delle imprese. Servono decisioni dure e comunicazioni semplici", conclude Gelmini.