Coronavirus, Gelmini (Fi); molte omissioni nel discorso di conte

Tor

Roma, 25 mar. (askanews) - "Dal presidente del Consiglio ci saremmo aspettati meno omissioni e un po' più di autocritica. È mancato completamente il riconoscimento dello straordinario lavoro svolto dalle Regioni, dai Governatori, dai Sindaci: una omissione che non rende merito al lavoro di centinaia di amministratori che stanno combattendo - a prescindere dal colore politico - una battaglia campale". Lo ha dichiarato la capogruppo Fi alla Camera Mariastella Gelmini.

"Conte - ha proseguito la capogruppo Fi- ha rivendicato la giustezza della gradualità dei provvedimenti di contenimento sanitario: ci atterremo a quello che ha detto, giudicheremo in fondo a questa vicenda le scelte che sono state fatte. Questo non è il momento delle polemiche anche se come è noto noi abbiamo sostenuto in queste settimane l'urgenza di scelte diverse e più drastiche. L'unità invocata dal presidente del consiglio non può nascere solo da una comunicazione al Parlamento, anche se certamente è un passo avanti: l'opposizione deve essere ascoltata e a giudicare anche dagli interventi delle forze di maggioranza, tutte le forze politiche avvertono la stessa esigenza. Sanno, come lo sappiamo noi, che la risposta a questa crisi ha bisogno di uno scatto ulteriore che ancora non è arrivato".