Coronavirus, Gelmini: Fi solidale con comunità cinese

Pol/Vlm

Roma, 7 feb. (askanews) - "Il Coronavirus spaventa. Il nostro Paese ha fatto bene a prendere tutte le contromisure del caso per salvaguardare la salute di tutti noi, ma in questi giorni abbiamo assistito ad alcuni intollerabili atti di ignoranza e di discriminazione nei confronti della comunità cinese. Per questa crisi rischiamo anche danni economici pesantissimi, per la comunità cinese ma anche, e soprattutto, per tanti importanti settori del Made in Italy. Ma non dobbiamo lasciarci andare all'allarmismo, non dobbiamo cambiare le nostre abitudini". Lo afferma in una nota Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati e consigliere comunale a Milano.

"Proprio per manifestare questa nostra vicinanza alla comunità cinese, oggi abbiamo partecipato a Milano all'iniziativa 'Il Tè dell'Amicizia', con la console generale cinese aggiunta Wang Huijuan, con Giovanni Mao, presidente della Italian Chinese Business Association, associazione che raduna gli imprenditori cinesi in Italia, e con tanti amici di Forza Italia. Noi pensiamo che sulla paura per il virus debba prevalere la solidarietà nei confronti dei tanti cittadini cinesi che vivono in Italia", conclude.