Coronavirus, Gelmini: governo ascolti la Lombardia

Pol/Bac

Roma, 20 mar. (askanews) - "Servono disposizioni più specifiche per le aree al centro del contagio. Penso a Brescia, Bergamo e anche Milano, che solo nella giornata di ieri ha registrato più di 600 casi positivi. Occorrono più restrizioni, altrimenti sarà il collasso. Il governatore Fontana, che chiede l'Esercito in strada, sta facendo un ottimo lavoro insieme all'assessore Gallera e a tutta la squadra di Regione Lombardia. Ma non c'è tempo da perdere e il loro grido d'allarme non può cadere nel vuoto". Lo afferma in una nota Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati.

"In giro c'è ancora troppa gente: fermiamo il trasporto pubblico locale o comunque - aggiunge - regoliamo con i tornelli gli accessi alle metropolitane troppo affollate nelle ore di punta. E anche fare la spesa non deve essere un alibi per poter uscire tutti i giorni. Bisogna intervenire, adesso, con misure ancor più stringenti. Il governo, se ha realmente compreso la gravità di quel che sta affrontando la Lombardia, ascolti la Regione", conclude.