Coronavirus, Gelmini: governo rinvii scadenze fiscali per tutti

Pol-Afe

Roma, 13 mar. (askanews) - "Lunedì sarà il 16 marzo: giorno di scadenze fiscali e contributive. E a mezzogiorno del venerdì precedente ancora non si hanno notizie certe su Iva, ritenute d'acconto, contributi, F24. Non bastono le parole in libertà dei ministri: servono misure concrete sotto forma di decreto legge. Invece ancora si discute nel governo se il rinvio debba essere selettivo o meno. Rinvio per tutti. Poi vedremo di trovare il modo di far pagare chi può. Adesso non c'è più tempo per discutere. Se poi, per una volta, il governo volesse precedere i fatti anziché inseguirli, potrebbe annotarsi anche che fra metà aprile e metà maggio artigiani, commercianti, professionisti (già duramente provati dalla crisi e con enormi problemi di liquidità) dovranno affrontare il pagamento dei contributi all'Inps e alle rispettive casse di previdenza. Magari non arriviamo al 15 maggio per decidere". Lo afferma in una nota Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati.