Coronavirus, Gelmini: Lombardia in ginocchio, restate a casa

Pol/Vlm

Roma, 19 mar. (askanews) - "Convogli dell'esercito in fila, avvolti dal silenzio e dalla desolazione, che come in un corteo funebre portano le bare dei deceduti lombardi fuori dalla Regione per la cremazione. Queste immagini, dure e crude, devono far riflettere tutti noi. La Lombardia è in ginocchio. Brescia e Bergamo sono le province più colpite dalla tragedia del Coronavirus". Lo scrive sul suo blog Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati.

"La situazione in tutto il Nord è drammatica e purtroppo può ancora peggiorare. Nonostante ciò vedo ancora troppa gente in giro. Per superare questo momento serve la responsabilità di ciascuno di noi. Ascoltate gli appelli del presidente Fontana, dell'assessore Gallera, e degli esperti: restate a casa, non uscite per salvaguardare la salute dei più fragili. Insieme ne usciremo", conclude.