Coronavirus, Gelmini: meglio blocco 15 giorni che caos decreti

Pol/Bac

Roma, 12 mar. (askanews) - "Mi fa piacere che ci sia stato in settimana un tavolo, da noi fortemente richiesto, tra il presidente del Consiglio e i rappresentanti di Forza Italia, Lega e Fratelli d'Italia. Abbiamo avanzato delle proposte economiche, ma soprattutto abbiamo condiviso il grido di dolore della Regione Lombardia e abbiamo chiesto e ottenuto, almeno in parte, l'inasprimento delle misure per garantire la sicurezza di tutti". Lo ha detto Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, intervenendo a "Fatti e Misfatti", su TgCom24.

"L'unica soluzione - ha aggiunto - è l'isolamento, l'unica soluzione è quella adottata anche a Wuhan cioè chiudere, stare in casa, evitare luoghi affollati, strette di mano. Noi abbiamo rappresentato al presidente del Consiglio, che con un po' di ritardo ha poi ceduto alla nostra tesi, la necessità di bloccare l'Italia. Meglio un blocco di 15 giorni piuttosto che continui decreti e provvedimenti che creano una grande confusione tra i cittadini perché non sono sempre facili da leggere, con il rischio di allungare l'agonia, di allungare il fermo. Misure forti e coraggiose sono in questo momento indispensabili, ce lo dicono tutti i medici e gli esperti, per battere questo virus", ha concluso.