Coronavirus, Germanà (Fi): esercito per controllo spostamenti

Pol/Bac

Roma, 23 mar. (askanews) - "A ogni decreto di Conte è corrisposto un esodo verso il Sud e nessun controllo c'è stato da parte di un governo che si dimostra totalmente assente. Basta annunciare divieti non ancora in vigore, senza dunque poter applicare immediatamente le contromisure del caso, così non si fa altro che far scappare via la gente determinando una maggiore diffusione dei contagi". Lo afferma, in una nota, il deputato di Forza Italia Nino Germanà.

"E' una strategia folle che, al pari dei mancati controlli su chi si mette in viaggio, rappresenta un pericolo per i cittadini e mina il lavoro dei tanti amministratori che - osserva - stanno, invece, facendo sforzi immani per tenere il virus quanto più possibile lontano dai propri territori. Ci sono gli estremi per una denuncia penale per omessa vigilanza e procurata epidemia a carico delle Autorità statali preposte al controllo dei movimenti dei cittadini, sia in partenza che in arrivo. Già il 9 marzo avevo chiesto l'intervento dell'esercito così da limitare gli spostamenti di quanti non hanno gravi esigenze di muoversi da dove si trovano, ma nulla è stato fatto e adesso non c'è davvero più tempo da perdere", conclude.