Coronavirus in Germania, come mai cosi pochi casi rispetto all’Italia?

coronavirus-germania

Analizzando le statistiche di questi ultimi giorni riguardo il numero di casi di coronavirus attualmente in crescita in Europa colpisce constatare come in Germania, vale a dire il paese più popoloso di tutta l’Ue, siano risultate positive ufficialmente soltanto 129 persone, circa quindici volte meno rispetto ai contagi rilevati invece in Italia nello stesso periodo. Ciò appare ancora più singolare se si pensa che la Germania è uno dei paesi europei dai legami commerciali più forti con la Cina, con centinaia di aziende tedesche medio-grandi che hanno almeno una filiale o uno stabilimento nel paese del dragone. Come mai dunque non sono ancora esplosi focolai di coronavirus come quelli italiani?

Coronavirus: pochi casi in Germania

Stando ad alcune ipotesi circolate negli ultimi giorni sui social network e su alcune testate italiane, il numero reale dei contagiati da coronavirus in Germania sarebbe nettamente superiore rispetto alle cifre dichiarate dal governo di Berlino. Le autorità tedesche avrebbero infatti pesantemente sottostimato migliaia di possibili contagi catalogandoli come semplici casi di influenza stagionale.

Un’affermazione che troverebbe un probabile appiglio nell’insolito picco influenzale che da alcune settimane sta colpendo il paese. Secondo gli ultimi dati del 27 febbraio scorso infatti vi sarebbero circa 80mila casi di influenza dei quali almeno la metà – come riportato anche dall’emittente Deutsche Welle basandosi sui dati dell’agenzia federale per il controllo delle malattie – registrati nelle ultime due settimane di febbraio.

Decine di decessi per influenza

Consultando inoltre i dati del Robert Koch Institute, diramazione del ministero della Salute, emerge come il suddetto picco di influenza stagionale abbia causato ben 130 decessi e circa 13.300 ricoveri in ospedale. Numeri che secondo molti detrattori della Germania sarebbero in realtà quelli di un’epidemia di coronavirus attualmente in atto al di la delle Alpi e che il governo di Berlino avrebbe cercato in qualche modo di dissimulare per evitare di scatenare fenomeni di isteria di massa come quelli avvenuti nel nostro Paese.