Coronavirus Germania, ministro della Salute: “Prepariamoci a epidemia”

Coronavirus Germania

Sono 23 i casi di Coronavirus in Germania. Un 40enne risultato positivo nella città di Erkelenz è in condizioni critiche. L’uomo aveva già precedenti patologie. Intanto le scuole e gli asili della zona al confine con l’Olanda sono rimasti chiusi. Il consiglio per gli abitanti della zona è di rimanere a casa e contattare i medici per telefono qualora dovessero emergere alcuni sintomi. Anche la moglie dell’uomo, che era stato in Cina per lavoro, è risultata positiva ai controlli. La donna è stata ricoverata martedì 25 febbraio. Particolare preoccupazione da parte delle autorità locali: la moglie della vittima, infatti, è insegnante in un asilo nido. Si teme per la salute dei più piccoli: al momento sono in corso i test e i tamponi per verificare se ci sono stati casi di contagio. Ancora ignari del virus contratto, la coppia di recente aveva preso parte a numerosi eventi, anche in occasione del carnevale. La coppia potrebbe aver contagiato il militare della Lutwaffe in servizio presso la base aerea di Colonia-Wahn, ora ricoverato al policlinico militare di Coblenza.

In Baviera i contagiati sono 14. Altri due cittadini tedeschi positivi al test sono stati rimpatriati con un volo insieme ad altri 126 connazionali da Wuhan. Un caso anche in Baden-Wuerttemberg: si tratta di un uomo che aveva da poco fatto rientro in patria insieme ai suoi familiari. Nei giorni precedenti era stato nel Nord Italia, viaggiando anche nell’area rossa del Lodigiano. Per le autorità tedesche questo potrebbe essere solo l’inizio: allarmanti le parole del ministro della Salute, Jens Spahn.

Coronavirus, allerta in Germania

La Germania ha ufficialmente annunciato “l’inizio di un’epidemia da Coronavirus”. Così ha dichiarato il ministro della Salute tedesco, Jens Spahn, il quale si è mostrato teso e preoccupato dopo i sette nuovi casi di contagio registrati nell’intero Paese.

“Ci troviamo in una nuova situazione”, per la quale, a sua detta, è necessario prepararsi “per rendere operativi i piani per una possibile pandemia“.

Quindi ha dichiarato: “Sono obbligato a dirvi che nelle ultime ore il quadro e cambiato, credo che sia importante essere pronti ad affrontare una nuova situazione” e di “qualità diversa”.