Coronavirus, Giacometto (Fi): no click day, serve aiuto concreto

Pol-Afe

Roma, 19 mar. (askanews) - "Un click day per i 600 euro destinati ai lavoratori autonomi e partite IVA? Al danno per una cifra che non porterebbe alcun beneficio a migliaia di imprese che in queste settimane hanno un fatturato praticamente azzerato, si sommerebbe la beffa di una procedura che necessariamente lascerebbe tanti aventi diritto senza alcun tipo di ristoro. Pertanto, mi auguro che quanto ha dichiarato il Presidente dell'INPS Tridico sia esclusivamente frutto della sua fantasia e dell'ansia di comunicare del suo staff e non trovi riscontro nella realtà. In ciò, mi conforta la netta presa di posizione del Sottosegretario all'Economia Pierpaolo Baretta, il quale stamane ha escluso in maniera chiara una decisione del Governo in tal senso. Nella grande emergenza che il Paese sta vivendo quello che serve è un aiuto concreto, fatto di più liquidità per i lavoratori autonomi e per i professionisti, e non c'è alcun bisogno di una competizione virtuale che vedrebbe comunque sempre qualcuno escluso". Lo dichiara in una nota l'On. Carlo Giacometto, deputato di Forza Italia e responsabile piemontese del Dipartimento Bilancio e Finanze del suo partito.

"Stiamo parlando, in Piemonte, del 74% delle 89.100 imprese registrate alle Camere di Commercio, e cioè circa 57 mila esercizi commerciali. Un numero impressionante di attività che hanno dovuto abbassare la saracinesca per contribuire a fermare l'emergenza sanitaria dovuta al coronavirus e che ora rischiano di subire un colpo pesantissimo nei loro bilanci annuali: a questi lavoratori autonomi servono l'adeguatezza e la tempestività delle decisioni da parte del Governo e la semplicità e l'accessibilità delle procedure da parte dell'INPS. Niente di più, niente di meno", conclude.