Coronavirus, Giorgio Armani produrrà camici monouso per i medici

Coronavirus, Giorgio Armani produrrà camici monouso per i medici

Giorgio Armani si distingue ancora una volta nella lotta contro il Coronavirus. Dopo essere stato tra i primi a donare una consistente cifra per sostenere il sistema sanitario italiano, ora il noto stilista ha fatto sapere che convertirà i suoi stabilimenti nazionali per la produzione di camici monouso. Ovviamente tali indumenti saranno destinati alla protezione degli operatori sanitari impegnati a fronteggiare il Covid-19, mai come ora necessari e indispensabili per la loro sicurezza individuale.

Giorgio Armani contro il Coronavirus

Nelle scorse settimane, dopo la donazione destinata alla Protezione Civile nonché agli ospedali milanesi e romani, Armani ha deciso di dare il suo contributo anche alle strutture di Bergamo, di Piacenza e in Versilia. Il suo aiuto è così arrivato a conteggiare una cifra complessiva pari a due milioni di euro. L’iniziativa dello stilista, come sappiamo, non è rimasta del resto isolata. Tra gli altri, anche il marchio Ferrari ha deciso di produrre respiratori e ventilatori nei suoi stabilimenti di Maranello.

Nel mentre, pochi giorni fa, Giorgio Armani aveva anche fatto pubblicare una lettera personale su oltre sessanta quotidiani italiani. In essa ha tenuto a ringraziare tutti gli operatori sanitari impegnati nella lotta al Covid-19, dichiarandosi commosso per l’impegno e la dedizione nel loro lavoro. Oltre a lui, come detto, hanno risposto agli appelli di solidarietà anche molti altri brand della moda. Per esempio Gucci, Valentino, Ferragamo e Prada, solo per citarne alcuni. Il messaggio è chiaro: la capitale meneghina non si ferma neanche adesso, nonostante la responsabilità civile di tutti a stare a casa.

lettera Giorgio Armani Coronavirus