Coronavirus, giornalista Mediaset: italiani molestati a Londra

Ihr

Roma, 28 feb. (askanews) - Un giornalista italiano a Londra, Federico Gatti di Mediaset, ha denunciato diversi casi di italiani molestati, il più delle volte verbalmente, a Londra in connessione con l'epidemia di coronavirus.

Gatti ha raccontato alla Bbc di aver sentito due famiglie di italiani a Londra "i cui figli sono stati oggetto di insulti da parte di altri bambini a scuola, a causa della loro nazionalità", ha detto.

"Durante questa settimana ho ricevuto svariate chiamate e messaggi da parte di italiani nel Regno Unito a proposito di episodi di aggressioni verbali e discriminazioni", ha aggiunto il giornalista.

"Ieri ho intervistato una giovane professionista italiana la cui famiglia stava arrivando da Napoli. Il padrone di casa le ha vietato di ospitare i genitori, e anche solo di aprire loro la porta. E' illegale e si rivolgerà ad un avvocato", ha detto Gatti che il 26 febbraio aveva twittato: .

"In sei ore ieri ho ricevuto sei chiamate da italiani a Londra che si lamentavano di essere stati a vario titolo molestati: un producer televisivo, un banker, una dentista e la giovane professionista. Li vedo tutti collegati al coronavirus".