Coronavirus, Giulia Salemi in lacrime: “Non posso tornare dai miei cari”

Coronavirus Giulia Salemi

Giulia Salemi si è lasciata andare ad un duro sfogo su Instagram perché a causa del decreto che intima di evitare spostamenti da e per la Lombardia non potrà vedere amici e parenti almeno fino al 3 aprile 2020, data indicata come termine del provvedimento per fronteggiare il coronavirus.

Coronavirus: Giulia Salemi si sfoga

L’influencer, come tante altre, si trova infatti a vivere a Milano mentre tutta la sua famiglia risiede a Piacenza, città anch’essa colpita da numerosi contagi. Per questo non potrà recarsi da loro per quasi un mese nemmeno per festeggiare il giorno del suo compleanno.

Queste le sue parole: “E’ surreale sapere che sarà un mese da sola senza amici e senza familiari. Sono onesta: sono molto triste e molto agitata, non so cosa fare. Sono fiduciosa e positiva ma mi rendo conto che sono bloccata in qualcosa che è più grande di me. Vi giuro che è straziante perché ti senti piccola e non hai margine d’azione“. Consapevole che c’è chi sta peggio di lei, ha affermato di essersi sentita comunque di condividere il suo stato d’animo.

Dopo le critiche ricevute per quanto detto, da chi l’ha accusata di vittimismo a chi le ha intimato di pensare alle persone davvero malate, Giulia ci ha tenuto a fare una precisazione. Ha infatti spiegato che il suo sfogo non era dovuto all’impossibilità di tornare per due giorni a casa quanto alla somma di eventi e accadimenti negativi che si sono verificati negli ultimi giorni. Tra questi il sapere di non poter fare nulla per i suoi parenti, amici e conoscenti di cui alcuni risultati anche positivi ai test.