Coronavirus, gli aiuti dalla Cina all’Italia: in arrivo 2 milioni di mascherine

coronavirus aiuti italia cina

Coronavirus, guarda la mappa in tempo reale

Per aiutare l’Italia a gestire l’emergenza sanitaria causata dal coronavirus, la Cina si appresta ad inviare massicci aiuti. Nella giornata di martedì 10 marzo 2020 il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha sentito per telefono il suo omologo cinese che gli avrebbe dato la sua disponibilità all’invio di materiale sanitario.

Coronavirus: gli aiuti dalla Cina all’Italia

Il governo Cinese si sarebbe detto disposto a mandare nel nostro paese un totale di 100mila mascherine di massima tecnologia e 20mila tute protettive. A questo si aggiungerebbero poi circa 50mila tamponi utili per effettuare nuovi test diagnostici. Stando ai dati diffusi dalla Protezione Civile nella medesima giornata, quelli fatti fino a quel momento in Italia sono pari a 60.761.

Inoltre le aziende cinesi hanno avuto l’ordine di inviarci 2 milioni di mascherine mediche ordinarie. Un valido aiuto soprattutto per gli ospedali del nord, i cui medici hanno più volte lamentato di averne troppo poche a loro disponibilità. Cosa più importante di tutte, la Cina avrebbe infine garantito a Di Maio che l’Italia avrà la priorità per acquistare ventilatori polmonari.

In questo modo potremo avere a disposizione dei respiratori più velocemente di tutti gli altri paesi che ne stanno facendo richiesta. Stando a quanto trapelato, si parlerebbe per il momento di 1.000 unità. Uno strumento necessario per i reparti di terapia intensiva già pronto all’uso di cui la Cina, avendo ridotto drasticamente il numero di contagi, non ha più bisogno.