Coronavirus: Gori, 'gesto di affetto presenza Mattarella a Bergamo il 28 giugno'

Coronavirus: Gori, 'gesto di affetto presenza Mattarella a Bergamo il 28 giugno'

Milano, 5 giu. (Adnkronos) – “La partecipazione del Presidente Mattarella all’evento di suffragio dedicato alle vittime bergamasche del Covid-19 è un gesto di affetto che apprezziamo moltissimo. Durante le settimane dell’emergenza sanitaria più acuta il Presidente si è sempre tenuto in contatto con la città, dimostrando vicinanza e comprensione dell'estrema difficoltà che Bergamo e la sua provincia stavano affrontando". Lo afferma il sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, che ha invitato il capo dello Stato all’esecuzione della Messa da Requiem di Gaetano Donizetti, organizzata dal Comune di Bergamo e dalla Fondazione Teatro Donizetti il prossimo 28 giugno al Cimitero Monumentale di Bergamo.

"Lo ringrazio dunque di cuore d’aver accolto il nostro invito. E ringrazio la Rai, a partire dall’amministratore delegato Fabrizio Salini, d’aver colto il valore non solo locale della celebrazione del 28 giugno, disponendo la ripresa televisiva e la trasmissione in diretta su Rai1, in prima serata, della Messa da Requiem di Donizetti che verrà eseguita dinanzi al Cimitero Monumentale di Bergamo dall’orchestra e dal coro del Donizetti Opera Festival, diretti da Riccardo Frizza", continua Gori.

"In questo modo tutti i cittadini bergamaschi, quella sera rappresentati dai 243 sindaci della provincia, e in primo luogo i familiari delle vittime, potranno assistere alla cerimonia, e tutta l’Italia potrà sentirsi vicina al nostro territorio", conclude.