Coronavirus, governatore New York dichiara "stato d'emergenza"

Fth

Roma, 7 mar. (askanews) - Il Governatore di New York Andrew Cuomo ha dichiarato lo stato di emergenza dopo che il numero totale di casi confermati è salito a 76. Lo riferiscono media Usa.

Ci sono ora 57 casi a Westchester, 11 a New York City, quattro nella Contea di Rockland, due nella Contea di Rockland e due nella Contea di Saratoga, secondo Cuomo citato dalla Abcn.

Cuomo ha riconosciuto che la situazione a Westchester "è ovviamente un problema per noi". Ha annunciato che tutte le case di cura e i centri per anziani nelle immediate vicinanze dell'area di New Rochelle avrebbero sospeso l'ingresso ai visitatori esterni.

"Le case di cura sono le più problematiche", ha detto. Gli adulti più anziani possono sopportare la maggior parte del carico nella diffusione del virus, secondo Imran Ali, un medico geriatrico che lavora con l'Unità medica della ABC News.

Cuomo ha anche criticato i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie, affermando che l'agenzia sta rallentando tutto e ostacolando gli stati come New York.

I casi della contea di Saratoga, in un farmacista di 57 anni e una donna di 52 anni che hanno avuto contatti con una persona che si è dimostrata positiva per COVID-19 in una conferenza a Miami, sono i primi a essere segnalati in quella zona.