Coronavirus, Granelli: a Milano mobilità azzerata, metro -93%

Mch

Milano, 26 mar. (askanews) - A Milano "la mobilità si è azzerata" nell'ultima settimana di emergenza Coronavirus. Lo ha spiegato l'assessore alla Mobilità di Palazzo Marino, Marco Granelli, nel corso di una commissione in videoconferenza con i consiglieri comunali. L'utilizzo della metropolitana tra il 14 e il 20 marzo è calato al di sotto del 10% da parte degli utenti (-93% venerdì 20); per quanto riguarda la mobilità privata ci si è attestati a un terzo. "Anche la mobilità di servizio - ha spiegato Granelli - è sotto la metà e in questa settimana ci sarà una ulteriore riduzione" grazie allo stop imposto su cantieri e attività produttive.

Netti cali anche per quanto riguarda gli ingressi in Area B e Area C: nella settimana tra il 14 e il 20 marzo, l'Area B si è attestata al -67% di traffico; per l'Area C il totale dei veicoli passato sotto le telecamera ha toccato il -70%.

A Milano, ha ricordato Granelli, "sono garantiti i servizi di mobilità per chi deve muoversi" per lavoro, persone che portano avanti "i servizi indifferibili". Da parte di Palazzo Marino, ha poi chiosato Granelli, il monitoraggio è continuo e il "quadro che emerge è quello di una città che sta rispondendo alle richieste delle istituzioni".