Coronavirus, Gualtieri: risposta Ue deve comprendere bond comuni

Vep

Roma, 3 apr. (askanews) - "La sfida economica posta dal coronavirus è senza precedenti e richiede un vero salto di qualità nella risposta dell'Europa. Per questo l'Italia sta conducendo dure battaglie su tutti i tavoli negoziali. Solo poche settimane fa c'era solo il MES con condizionalità. Abbiamo ottenuto che sul tavolo negoziale venissero proposti strumenti nuovi e adeguati alla sfida che abbiamo di fronte". È quanto dichiara il ministro dell'Economia e delle Finanze, Roberto Gualtieri

"L'insieme di proposte che l'Eurogruppo presenterà al Consiglio Europeo comprende ora lo schema SURE di assicurazione contro la disoccupazione - da anni richiesto dal nostro Paese - un significativo potenziamento del capitale della BEI per costituire un fondo per le garanzie ai prestiti delle imprese e un fondo per la ricostruzione da finanziare con bond comuni europei", osserva Gualtieri.

"Tuttavia l'Italia ha ribadito, trovando l'accordo di altri paesi tra cui la Francia, che non possiamo rispondere a uno shock comune e simmetrico con politiche fiscali asimmetriche che amplierebbero i divari tra Paesi. Pertanto la risposta comune europea sarà adeguata solo se comprenderà l'emissione comune di bond europei per finanziare i piani nazionali di risposta all'emergenza coronavirus".

Il nostro obiettivo è quello di creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano interagire tra loro sulla base di interessi e passioni comuni. Per migliorare l’esperienza della nostra community abbiamo sospeso temporaneamente i commenti agli articoli.