Coronavirus, "stop tasse cittadini zona rossa"

webinfo@adnkronos.com

Tasse sospese per i cittadini della zona rossa. Lo ha annunciato il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri al Tg 1 in merito all'emergenza coronavirus. "Abbiamo varato un decreto ministriale in cui sospendiamo gli adempimenti e i pagamenti dei tributi per i cittadini e le imprese dei comuni della zona rossa" ha spiegato il ministro. Inoltre "stiamo definendo una serie di misure" e in questa cornice abbiamo "già concordato con l'Abi la sospensione dei pagamenti delle rate dei mutui", "la cassa integrazione per i lavoratori delle aree colpite" e misure "a sostegno della liquidità delle imprese dei settori più colpiti". 

Si tratta di "misure che stiamo predisponendo e che verranno definite e modulate nei prossime giorni sulla base dell'evoluzione del quadro complessivo". E "il Paese ha risorse per affrontare questa sfida" ha aggiunto. "E' bene che ci sia un clima di unità" ha detto, sottolineando di voler trasmettere "un messaggio di serenità e di fiducia sull'impegno del governo". 

"Ora la priorità è il contenimento" ha proseguito il ministro, aggiungendo che al momento è "prematuro quantificare" l'impatto del virus sull'economia. "Noi - ha detto - abbiamo chiesto al G20 di predisporre misure coordinate a livello europeo e internazionale". 

IL DECRETO - Il Mef rende noto che il ministro Roberto Gualtieri "ha firmato il decreto ministeriale che interviene sugli adempimenti a carico dei contribuenti residenti nelle zone interessate" dal decreto della Presidenza del Consiglio, sulle 'Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza dal virus Covid-19'. Il decreto, in corso di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, riguarda i versamenti e gli adempimenti scadenti nel periodo compreso fra il 21 febbraio e il 31 marzo 2020. 

Con il decreto - si ricorda - vengono sospesi i versamenti delle imposte e delle ritenute e gli adempimenti tributari per i contribuenti e le imprese residenti o che operano negli 11 comuni interessati dalle misure di contenimento del contagio.  

I COMUNI INTERESSATI - La sospensione riguarda anche le cartelle di pagamento emesse dagli agenti della riscossione e quelli conseguenti ad accertamenti esecutivi. Gli 11 comuni coinvolti sono Bertonico, Casalpusterlengo, Castelgerundo, Castiglione D'Adda, Codogno, Fombio, Maleo, San Fiorano, Somaglia e Terranova dei Passerini per la Lombardia, mentre in Veneto riguarda il comune di Vo'. 

"Gli adempimenti e i versamenti oggetto di sospensione devono essere effettuati in un'unica soluzione entro il mese successivo al termine del periodo di sospensione" ovvero aprile 2020, stabilisce il decreto firmato dal ministro dell'Economia. Nel decreto si specifica anche i sostituti di imposta con sede legale o operativa nel territorio dei comuni interessati "non operano le ritenute alla fonte per il periodo indicato", ovvero 21 febbraio-31 marzo 2020.