Coronavirus, Guardia Costiera: nuove misure sicurezza in mare

Red

Roma, 17 mar. (askanews) - In arrivi nuove misure per l'emergenza coronavirus della Comando Generale della Guardia Costiera. I nuovi provvedimenti oltre a disciplinare le attività di specifica competenza introducono, ove possibile, adeguate semplificazioni sempre nel rispetto dell'obiettivo finale che resta quello della sicurezza della navigazione, della regolarità del trasporto marittimo, della protezione dell'ambiente, nonché della tutela della salute del personale navigante e dei militari dei nuclei ispettivi della guardia costiera nonché la protezione dell'ambiente.

In particolare, tenuto conto delle raccomandazioni sviluppate dall'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), il Comando generale delle Capitanerie di porto ha adottato i seguenti provvedimenti: con circolare 4/2020, sono state impartite istruzioni per le visite da "remoto" su navi adibite a viaggi internazionali (regolati dalla convenzione SOLAS ed MLC,2006); con circolare 5/2020 sono state disciplinate le visite in commissione attraverso attività da "remoto" ovvero procedure più snelle per i membri di commissione. (Segue)