Coronavirus, Guerini: oggi sfida più importante far ripartire... -2-

Cro-Mpd

Roma, 29 feb. (askanews) - "Stiamo predisponendo misure sia per sostenere i territori più colpiti sia per i settori in difficoltà che da questa emergenza subiscono contraccolpi - ricorda il ministro - . Mi riferisco al turismo, alla filiera agroalimentare e a tutto il sistema di piccole medie imprese, per sostenere l'occupazione e attutire i danni all'economia. A partire dai Comuni che stanno soffrendo maggiormente, cioè quelli delle zone rosse. Un primo decreto è stato deliberato ieri in consiglio dei ministri e un secondo, in tempi molto brevi, sarà varato la prossima settimana. Sono, tra gli altri, previsti provvedimenti che riguardano la sospensione dei termini dei pagamenti (bollette di acqua, luce e gas, versamenti previdenziali e assistenziali, rate dei mutui agevolati Invitalia, premi assicurativi per polizze di responsabilità civile...) e la riapertura dei termini scaduti per altri adempimenti".

"Inoltre - ricorda - l'incremento del Fondo di garanzia per le PMI. Infine, per i lavoratori, ci sarà un potenziamento degli ammortizzatori sociali: cassa integrazione per le aziende in zona rossa, sospensione di quella straordinari trasformata in ordinaria e indennità per collaborazioni e professionisti. È un primo importante passo per venire in aiuto a chi sta subendo contraccolpi economici. Ma certamente ci sarà bisogno di ulteriori decisioni che il Governo assumerà per il rilancio e la ripartenza del nostro territorio, con il decreto della prossima settimana, a partire dal credito d'imposta per i "danni" parti dalle aziende a causa dell'emergenza. La sfida più importante sarà quella di far ripartire le imprese, il ciclo produttivo e il lavoro".