Coronavirus, Guerra: per l'Oms no ai test di massa, sì ai medici

Sav

Roma, 17 mar. (askanews) - "Da punto di vista dell'Oms non sono raccomandati screening di massa, ma bisogna garantire i test a tutti casi sospetti e a tutti i loro contatti per identificare quanto più possibile le persone esposte al rischio, e impedire di amplificare la diffusione del virus. Sono misure prese dal governo con estrema serietà: più di così non si può chiedere". Lo ha detto Ranieri Guerra, Assistant Director General dell'Organizzazione mondiale della sanità, alla conferenza stampa della Protezione civile.

Guerra si è detto comunque d'accordo ad "aumentare il numero di test a favore del personale sanitario in prima linea: va garantito un monitoraggio continuo, ci sono rischi di contagio che vanno gestiti e nella misura migliore".