Coronavirus, Guidesi da zona rossa: nostra esigenza è ripartire

Bac

Roma, 2 mar. (askanews) - "Mi sento con alcuni ministri nella speranza di far capire loro che situazione stiamo vivendo qui, sto cercando di essere d'aiuto per quanto posso". Lo ha detto Guido Guidesi, il deputato della Lega bloccato nella zona rossa di Codogno, durante una conferenza stampa in collegamento con la stampa estera. "Quello che sto facendo qua - spiega - è comunque il lavoro del deputato, il parlamentare si deve occupare del luogo in cui è stato eletto".

"Questa - sottolinea - è una comunità che ha sempre fatto tutto con massima responsabilità e continua a vivere questa situazione con responsabilità. La nostra esigenza è andare a lavorare il prima possibile", "l'esigenza che abbiamo ora - ribadisce - è ripartire il prima possibile, prima che sia troppo tardi e stiamo interloquendo con il governo per far capire che questo territorio non può essere compensato da semplice elemosine, ma serve un piano per farle ripartire".

Per Guidesi "le proposte del governo, inserite nel decreto economico, sono ridicole, una elemosina inaccettabile" mentre la sua proposta è quella di rendere la provincia una "zona a economia speciale".