Coronavirus all’hotel di Roma, 32 pazienti sotto osservazione

coronavirus hotel roma contagio

È allarme coronavirus a Roma, dopo l’esito degli esami sui due turisti cinesi che hanno soggiornato all’Hotel Palatino. La coppia, di 67 e 66 anni è stata posta in quarantena presso l’ospedale Spallanzani di Roma. Nella mattinata di venerdì 31 gennaio è stata la diffusa di un nuovo caso sospetto nella capitale. Si tratta di Marian C., un operaio romeno di 42 anni che lavora nello stesso albergo in cui si trovavano i coniugi affetti da CoV. Nel frattempo, il personale dell’ospedale Spallanzani ha diffuso il bollettino medico con i dati aggiornati relativi al numero di casi accertati e sospetti.

Spallanzani: “32 pazienti ricoverati”

Al momento sono 32 i pazienti sotto osservazione all’ospedale Spallanzani. Di questi, 20 si trovavano sul bus fermato a Cassino dopo l’accertamento dei due casi all’hotel di via Cavour, mentre altri 12 si sono presentati spontaneamente per sottoporsi alle visite del caso.

Hotel Roma, terzo caso di coronavirus

Nello stesso albergo di Roma nel quale hanno alloggiato i due turisti cinesi colpiti dal coronavirus è stata segnalato un terzo caso sospetto, non ancora confermato. Si tratterebbe di un operaio 42enne di origini romene entrato in contatto direttamente o indirettamente con i due coniugi. Stando alle prime informazioni, infatti, l’uomo potrebbe aver frequentato gli stessi luoghi della coppia e aver quindi contratto la malattia. Dalla serata di giovedì 30 gennaio, verso le ore 17, si trova ricoverato al pronto soccorso di Tivoli dove ha riportato alcuni sintomi influenzali. Febbre alta e tosse sono le prime informazioni che ha dato ai medici, ma non appena scoperto che lavorava nello stesso hotel della coppia di turisti cinesi, sono partiti i protocolli per le malattie infettive. Al paziente è stata data una mascherina ed è stato collocato per il momento in isolamento nell’attesa di ulteriori verifiche.

I primi risultati degli esami sul terzo paziente potrebbero arrivare già nel primo pomeriggio di venerdì. Alle ore 14, inoltre, giungeranno anche ulteriori notizie e aggiornamenti sul caso dei due coniugi cinesi.