Coronavirus, Hun Sen primo leader a visitare Cina da inizio epidemia

Mos

Roma, 5 feb. (askanews) - Il primo ministro cambogiano Hun Sen è il primo leader straniero a visitare la Cina dall'inizio dell'epidemia di polmonite virale prodotta dal nuovo coronavirus. Secondo quanto scrive oggi il South China Morning Post, il capo del governo di Phnom Penh incontrerà il presidente Xi Jinping e il primo ministro Li Keqiang.

In un primo momento Hun Sen aveva detto di voler visitare i 27 studenti cambogiani bloccati a Wuhan per il blocco imposto dal governo cinese. Ma Pechino ha chiesto al primo ministro di evitare questo passaggio.

"Comprendiamo pienamente le preoccupazioni del primo ministro Hun Sen per gli studenti. Ma, nell'ambito degli sforzi per evitare che l'epidemia si rafforzi, e in questo breve periodo di tempo, non è conveniente andare a Wuhan. La Cina tratta con massimo riguardo la sicurezza e la salute degli studenti cambogiani", ha chiarito la portavoce del ministero degli Esteri cinese Hua Chunying.

Hun Sen è stato criticato in patria per non aver organizzato il rimpatrio dei cambogiani che stanno a Wuhan.