Coronavirus, Ikea chiude metà stabilimenti in Cina

vgp

Roma, 29 gen. (askanews) - Ikea ha annunciato che chiuderà metà dei suoi stabilimenti in Cina anche se, precisa l'azienda, i salarati cinesi continueranno a essere pagati in attesa di poter riaprire. Ikea ha 30 punti vendita e magazzini in Cina e impiega circa 14.000 persone. L'azienda svedese ha detto di aver preso tale decisione per contribuire alla lotta contro la diffusione del virus.