Coronavirus, il bilancio del 7 marzo 2020: 5.061 positivi e 233 morti

coronavirus bilancio 7 marzo 2020

Dal Dipartimento della Protezione Civile Angelo Borrelli ha fornito il bilancio relativo ai casi confermati di coronavirus aggiornati a sabato 7 marzo 2020. Il totale dei casi registrati in Italia dall’inizio dell’epidemia ammonta a 5883: di questi 5.061 sono attualmente positivi, 589 sono guariti e 233 sono morti.

Coronavirus: il bilancio del 7 marzo 2020

Rispetto alla giornata precedente si registra un calo del numero dei deceduti: venerdì 6 marzo questi erano 49 mentre sabato 36. Borrelli ha fornito anche i dettagli relativi alle regioni in cui è avvenuto il decesso: 19 in Lombardia, 11 in Emilia-Romagna, 2 nelle Marche, 1 nel Veneto, 1 in Liguria e 1 in Puglia. Il 16% di loro aveva un’età compresa tra 60 e 69 anni, il 35% tra 70 e 79, il 45% tra 80 e 89 mentre il 6% era ultra novantenne.

Al contrario vi è stato un notevole incremento dei casi di positività, aumentati di 1.145 unità raggiungendo il numero complessivo di 5.061. Gli addetti ci hanno però tenuto a fare una precisazione: “Oggi si sono aggiunti in Lombardia più di 300 casi positivi che nei giorni scorsi non erano stati conteggiati sul laboratorio di Brescia“.

Il totale delle persone ricoverate con sintomi è pari a 2.651, dei quali 567 in terapia intensiva e 1843 in isolamento domiciliare. Qui i dettagli regione per regione visibili anche attraverso una mappa interattiva messa a disposizione sul sito della Protezione Civile:

Bilancio contagi coronavirus 7 marzo 2020

La regione più colpita, soprattutto a livello di sofferenza degli ospedali, rimane la Lombardia. Borrelli ha specificato che alcuni pazienti ivi ricoverati in terapia intensiva potrebbero essere trasferiti in strutture ospedaliere di altre regioni.