Coronavirus, il Brasile chiude le frontiere

Sim

Roma, 19 mar. (askanews) - Il presidente brasiliano Jair Bolsonaro ha annunciato la chiusura delle frontiere con i Paesi vicini (Argentina, Bolivia, Colombia, Guyana, Guyana francese, Paraguay, Perù e Suriname) per contenere l'epidemia di coronavirus. Come precisato dai media brasiliani, il Brasile ha già chiuso la frontiera con il Venezuela venerdì scorso, mentre verrà fatto un decreto a parte per l'Uruguay.

La chiusura delle frontiere durerà 15 giorni. In tutto il paese sono oltre 500 i casi confermati di contagio e sei i decessi.