Coronavirus, il Car sospende pagamenti canoni

Ssa

Roma, 20 mar. (askanews) - In considerazione della situazione di crisi che sta vivendo il settore agroalimentare, aggravata dalle necessarie restrizioni alle attività del commercio al dettaglio come i mercati rionali, oltre a quelle già in vigore che interessano il settore dei pubblici esercizi, il Centro Agroalimentare di Roma, la più grande struttura italiana, ha deciso - per primo in tutto il Paese - di consentire la sospensione del pagamento dei canoni e delle spese accessorie per gli operatori interni al mercato dell'ortofrutta e al mercato ittico.

Tale provvedimento è mirato a garantire alle imprese una maggiore disponibilità liquida per fare fronte ai costi che comunque debbono continuare a sostenere in presenza di ricavi in flessione.

La gestione del CAR vuole con questo provvedimento ribadire l'importanza del proprio sistema imprenditoriale che in questi giorni drammatici si sta prodigando per garantire comunque un rifornimento di merci fresche alla città non con poche difficoltà e rischi.

Allo stesso tempo si è deciso di aprire un tavolo di confronto permanente con le rappresentanze delle categorie per monitorare congiuntamente l'evoluzione della situazione e verificare le iniziative da assumere.