Coronavirus, il Codacons chiede a Raggi chiusura locali alle 18

Apa

Roma, 9 mar. (askanews) - Il Comune di Roma vari subito una ordinanza con cui imporre la chiusura di tutti i locali pubblici come bar e ristoranti alle ore 18. A chiederlo il Codacons, che si appella alla sindaca Virginia Raggi.

"Nella capitale nelle zone della movida è impossibile far rispettare le distanze minime tra le persone, e i giovani si accalcano l'uno sull'altro dentro e fuori dai locali, mettendo a repentaglio la loro salute e quella pubblica e incrementando il rischio di contagi - spiega il presidente Carlo Rienzi - Una situazione pericolosissima, alimentata dall'incoscienza dei più giovani che rischiano di danneggiare l'intera collettività". "Per tale motivo, e di fronte all'impossibilità pratica di garantire le distanze di sicurezza tra le persone, chiediamo al sindaco di varare una ordinanza con cui disporre la chiusura di tutti i locali pubblici come bar e ristoranti alle ore 18, e di vietare assembramenti di persone prevedendo sanzioni pesantissime per i trasgressori", conclude Rienzi.