Coronavirus, il farmaco anti-artrite funziona: guarito un paziente

farmaco coronavirus

Il Covid-19 è una grande sfida mondiale, soprattutto perché ci sono a lavoro virologi e studiosi di tutto il mondo in cerca di una cura. Dopo la prima sperimentazione di un farmaco anti artrite per curare il coronavirus, da Genova arrivano i primi – buoni – risultati.

Coronavirus, un guarito con farmaco anti artrite

Un’ottima notizia sulla ricerca di una cura efficace per il Covid-19 arriva da Genova. La terapia a base di Remdesivir sembra funzionare: c’è il primo paziente dichiarato guarito grazie a questa cura. Il Remdesivir è un farmaco antivirale prodotto dalla Gilead Sciences, ed è stato utilizzato in precedenza come trattamento per la malattia da virus Ebola e le infezioni da virus Marburg. Proprio per la sua efficacia nel combattere l’Ebola, il Remdesivir sembrava un’ottima soluzione per combattere il Covid-19. Testato per la prima volta in America a fine Gennaio, ha avuto efficacia. Il paziente su cui è stato testato era di ritorno dalla Cina, e le sue condizioni si erano aggravate in pochi giorni. L’effetto del Remdesivir è stato ottimo: il paziente è guarito in breve tempo.

Le cure in Italia

Anche in Italia il Remdesivir è stato utilizzato per curare il nuovo coronavirus. L’AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco) ha fatto sapere che già da tempo nel nostro Paese si stanno sperimentando cure per il Covid-19 a base di Remdesivir. In particolare, questo farmaco è stato somministrato insieme ad altri farmaci. Con questo mix di farmaci sono guariti tre pazienti allo Spallanzani: i due coniugi cinesi e un ricercatore italiano ammalatosi in Cina.

Altro farmaco sul quale l’Italia ripone delle buone speranze è il Tocilizumab, usato in casi di artrite reumatoide. Nessuna evidenza scientifica, invece, dell’efficacia di un farmaco sperimentato in Russia.