Coronavirus, il giocatore NBA positivo: quel gesto che gli è costato caro. Cosa aveva fatto sfidando il virus

Tom Hanks, Daniele Rugani e non solo. Il coronavirus sembra non fare sconti a nessuno e non risparmiare neanche i volti noti della televisione, della politica e, nelle ultime ore - è chiaro - anche dello sport. Oltre il calcio oggi si è visto sospendere anche il campionato NBA, perché? Probabilmente per una faciloneria di un giocatore degli Utah JAzz: Rudy Gobert. Il giocatore senza dare credito alle indicazioni che da più fonti arrivavano in maniera chiara, diretta, ed esplicita (e soprattutto globale) ha completamente ignorato le norme imposte rimanendo così infettato proprio da quel coronavirus da lui preso \"sotto gamba\".

Crediti foto@Kikapress