Coronavirus, il nuovo ponte di Genova si è acceso con il tricolore

Gtu

Roma, 21 mar. (askanews) - Questa sera il nuovo ponte di Genova si è acceso con i colori della bandiera italiana. Dopo che il 17 marzo scorso il Tricolore ha illuminato Palazzo Chigi a Roma, in occasione dell'anniversario dell'Unita d'Italia, oggi a Genova un fascio luminoso con i colori dell'Italia, verde, bianco e rosso, ha unito i due estremi del nuovo ponte sul torrente Polcevera, simbolo di rinascita.

Un'iniziativa lanciata da Salini Impregilo - il Gruppo che sta costruendo il nuovo ponte insieme a Fincantieri - per esprimere la vicinanza al Paese e alla città di Genova durante l'emergenza del Covid-19.

Un gesto simbolico per rendere omaggio ad autorità, medici, operatori sanitari, forze dell'ordine, commessi, camionisti, volontari e a tutti coloro che si stanno impegnando senza tregua per salvare vite umane e per rendere al paese servizi indispensabili. Un gesto con cui il Gruppo intende ringraziare anche tutti gli operai e tutte le persone che lavorano nei cantieri in Italia e nel mondo, con grande senso di responsabilità, anche in situazioni complesse come quella che stiamo vivendo in questo momento.

E mentre il nuovo ponte di Genova, ormai vicino al suo completamento, si illuminava con i colori della bandiera italiana, nelle piazze storiche della città ha risuonato l'Inno di Mameli, per unire simbolicamente in un unico coro tutti i genovesi che hanno partecipato all'evento dalle proprie abitazioni con tutti gli italiani che hanno seguito l'evento in diretta streaming sul sito istituzionale del Gruppo saliniimpregilo.com.

L'iniziativa del fascio di luce sarà replicata ogni sera a partire dalle ore 19.30, per continuare a trasmettere giorno dopo giorno a tutto il paese e a Genova un messaggio di speranza e di slancio verso un futuro da affrontare come un Paese unito, che nei momenti di crisi ed emergenza riesce sempre a trovare le risorse e l'orgoglio per ripartire con energia e coraggio.