Coronavirus, il rettore di Perugia: “Quando finirà vi voglio tutti ubriachi”

Maurizio Oliviero

Il rettore di Perugia Maurizio Oliviero visibilmente commosso in una lezione online ha promesso ai suoi studenti di organizzare una “festa pazzesca” finita l’emergenza coronavirus: “Vi voglio tutti ubriachi a ballare e pomiciare sui prati”.

Coronavirus, il rettore di Perugia: “Vi voglio ottimisti”

Interrompendo la lezione il rettore dell’Università degli Studi di Perugia Maurizio Oliviero ha detto commuovendosi: “Vi prometto che quando sarà tutto finito daremo una grande festa e vi voglio tutti ubriachi a ballare e pomiciare sui prati. Ballerò e mi ubriacherò pure io”.

Parlando di quello che sta succedendo in queste settimane il rettore ha continuato con la voce rotta dell’emozione:”Probabilmente dovremo saltare una sessione di esami. Vi chiedo comprensione, vi chiedo solidarietà, vi chiedo un aiuto. L’aiuto è quello di sollecitare le cose che possiamo fare di più. Siamo a disposizione, vi vogliamo bene, siete la nostra risorsa più importante. Quindi forza, vi voglio determinati, vi voglio ottimisti e vi voglio convinti che se noi siamo tutti insieme a combattere questa situazione, credetemi, ne usciremo presto“.

“Saremo qui – ha continuato il rettore -. Migliaia di persone, ci ubriacheremo, penseremo a questi momenti e diremo che ce l’abbiamo fatta. Siamo un grande Paese, siamo popolo, siamo una grande comunità. Oggi abbiamo bisogno di alzarci in piedi, di essere comprensivi l’un l’altro e vi prometto che ce la faremo.” Dopodiché si è scusato di aver interrotto la lezione: “Vi voglio bene. Buon lavoro e spero di riabbracciarvi tutti molto presto”.