Coronavirus, il virologo Palù: al momento non c'è rischio ... -3-

Bnz

Padova, 29 gen. (askanews) - "Sono 7 i virus che hanno infettato gli umani", evidenzia Palù "4 sono gli alfa corona virus che sono quelli del raffreddore; la SARS del 2002, la MERS del 2012 e tra 2019 e 2020 questo nuovo coronavirus. Le poche informazioni disponibili al momento sulla trasmissione all'uomo di questo virus rappresentano un altro elemento di preoccupazione. Ad esempio non conosciamo ancora l'animale che ha fatto da tramite tra il pipistrello e l'uomo. In sostanza manca l'identità dell'ospite intermedio, fondamentale per studiare il virus".

Le raccomandazioni sono fondamentali. "Si tratta di una polmonite virale, un'infezione delle vie respiratorie profonde differente quindi dall'influenza che solitamente colpisce le prime vie respiratorie - spiega il professore - quali faringe, laringe, trachea. Si accompagna a stati febbrili gravi e può avere un periodo di incubazione anche di dieci giorni. Il virus tuttavia non è libero nell'aria e per trasmettersi necessita di un vettore, come le goccioline di aerosol, il contagio delle mani, la vicinanza della persona contagiata. Pertanto è fondamentale attenersi alle più semplici ma efficaci misure igieniche per evitare l'infezione respiratoria. Lavarsi le mani e fare attenzione ai contatti. Se si sospettano i sintomi è fondamentale rivolgersi alle strutture sanitarie cittadine, al proprio medico", ha concluso Palù.