Coronavirus, in India 500 vagoni treno trasformati in ospedali

webinfo@adnkronos.com

Di fronte all'esplosione di contagi da coronavirus a Nuova Delhi, le autorità hanno deciso di trasformare in ospedali 500 vagoni ferroviari, dove verranno creati 8mila posti letto. Il provvedimento è stato deciso in una riunione fra il ministro indiano dell'Interno Amit Shah e il primo ministro del governo locale di Nuova Delhi Arvind Kejriwal. La Corte Suprema aveva chiesto un intervento delle autorità, di fronte ai numerosi casi di persone respinte dagli ospedali e crematori non in grado di accettare tutte le salme.  

A Nuova Delhi, uno dei centri maggiormente colpiti, sono stati registrati 1.271 morti e 38.958 contagi, di cui 2mila negli ultimi giorni. Secondo il vice chief minister di Nuova Delhi, Manish Sisodia, entro luglio si rischia di arrivare a mezzo milione di contagi.  

Il ministro federale dell'Interno ha promesso di aiutare Nuova Delhi, con l'invio di respiratori e ossigeno. Saranno anche triplicati i test e verranno fatte verifiche sui contagi casa per casa.