Coronavirus, Ippolito: comunicheremo solo casi clinici rilevanti

Gtu

Roma, 27 feb. (askanews) - Cambia definizione e la comunicazione dei casi di coronavirus in Italia: "In Italia comunicheremo cati i casi clinicamente evidenti, di pazienti in rianimazione e di morti, esattamente come avviene in tuti gli altri Pesi del mondo", lo ha spiegato in conferenza stampa Giuseppe Ippolito il direttore scientifico dello Spallanzani, aggiungendo: "I positivi ai tamponi fatti per qualsiasi altro motivo andranno in una lista separata, estremamente importante per la definizione della situazione epidemiologica".

Così l'Italia applicherà i criteri definiti dall'Ecdc, quindi "basta tamponi ai non sintomatici".