Coronavirus, Ippolito: in Italia test in più per scrupolo regioni

Gtu

Roma, 27 feb. (askanews) - "Noi in Italia abbiamo fatto più tamponi degli altri può essere un modo per capire meglio cosa sta successo ma Ecdc ha detto tamponi solo ai sintomatici", ha sottolineato Giuseppe Ippolito direttore scientifico dello Spallanzani spiegando perché da ora in poi i test per il coronavirus non verranno fatti ai non sintomatici, anche se verranno isolati se risultato contatti di casi accertati.

I test in più finora "sono stati fatti - spiega Ippolito - in ragione del massimo scrupolo delle regioni ma sono stati fatti fuori dal modello di raccomandazione delle agenzie come l'Ecdc", comunque "trasformeremo questi dati in un modello conoscitivo importante per la ricerca".