Coronavirus, Iran dichiara stato "massima allerta" in 3 regioni

Fth

Roma, 7 mar. (askanews) - Le autorità iraniane hanno dichiarato lo stato di "massima allerta" in tre delle 31 regioni del Paese nell'ambito degli sforzi per contenere l'epidemia di coronavirus che fino ad oggi ha causato la morte di 145 persone, ponendo la Repubblica Islamica assieme all'Italia a ridosso dei due Paesi maggiormente colpiti, Cina e Corea del Sud. Lo riferiscono media locali.

Secondo l'agenzia semi ufficiale FarsNews, le tre province sono Qom a sud di Teheran dove è scoppiato il primo focolaio dell'epidemia; le altre due sono Gilan, situata a occidente della regione di Mazandaran, tra i Monti Elburz e il Mar Caspio nel nord-ovest del Paese e Mzandarān che si trova nella parte centro settentrionale dell'Iran, è bagnata a nord dal mar Caspio.