Coronavirus, Iss: "Ancora presto per valutare effetti misure adottate"

webinfo@adnkronos.com

"Lo scenario che stiamo valutando e misurando in queste ore è uno scenario che ancora non risente delle misure adottate, perché il tempo che intercorre tra il possibile contatto e il momento in cui può manifestarsi l'infezione è un tempo medio di circa una settimana". Lo ha detto il presidente dell'Istituto superiore di sanità, Silvio Brusaferro, in conferenza stampa alla Protezione civile a Roma, in merito al coronavirus.  

Brusaferro ha spiegato quindi che "il tempo medio è di una settimana con valori minimi o superiori, tanto che consideriamo 14 giorni sostanzialmente l'arco di tempo di sicurezza per verificare che non si sia trasmessa l'infezione". Quindi, ha precisato, "stiamo misurando in realtà un fenomeno che si sta evolvendo e nei prossimi giorni valuteremo l'impatto delle misure adottate". "Il dato che va sottolineato - ha aggiunto il presidente Iss - è che dentro questi numeri c'è una buona metà di persone positive asintomatiche". 

"In base ai dati che abbiamo ricevuto dalle Regioni sappiamo che le persone decedute avevano altre patologie ed erano risultate positive al virus - ha detto ancora Brusaferro - Sono persone con un quadro clinico che conosciamo parzialmente, è difficile fare una valutazione solo su dei numeri". Per conoscere la reale causa dei decessi l'Iss condurrà un'indagine: "Elementi ulteriori dobbiamo valutarli e quindi ora non siamo in grado di essere più precisi".