Coronavirus, Iss: "Comportamenti sono elemento decisivo"

webinfo@adnkronos.com

"Se i comportamenti che ognuno di noi adotta non sono congrui alle raccomandazioni adottate dal governo, è chiaro che sarà molto difficile riuscire modificare le curve del virus. Quindi i nostri comportamenti accanto ai provvedimenti di sistema sono veramente l'elemento decisivo". Lo ha affermato Silvio Brusaferro, presidente dell'Istituto superiore di sanità, nella conferenza stampa della Protezione civile. "Siamo in piena battaglia, un piccolo calo non è pausa. Occorre mantenere alta l'attenzione", afferma subito dopo.  

Gli effetti delle misure prese dal governo "non sono istantanei, ma sono coerenti con i tempo di incubazione del coronavirus", ha detto ancora Brusaferro aggiungendo: "Un tempo di incubazione che per quanto conosciamo raggiunge i 14 giorni, ma sappiamo che i valori più frequenti di manifestazione dei sintomi avvengono tra i 4 e i 7 giorni". "I comportamenti visti in questi giorni, dove gruppi di persone si radunano in spazi stretti una addosso all'altra creano una condizione per cui se c'è un positivo o una persona con sintomi che non sa di essere positiva, una parte significativa di quel gruppo - ha precisato - probabilmente entro domenica potrebbe avere a sua volta dei sintomi".  

"Sui tamponi è stata adottata una circolare del ministero della Salute che prevede una indicazione, su parere del Css, di fare il tampone fondamentalmente sulle persone sintomatiche", ha riferito ancora Brusaferro ricordando che il "5-7% pazienti ha meno di 30 anni".