Coronavirus, Iss: situazione a Bergamo e Brescia non anomala

Ska

Roma, 16 mar. (askanews) - La situazione a Bergamo e Brescia, dove c'è un picco di contagi da coronavirus, "non è anomala" rispetto a quella che era la situazione rispetto a un paio di settimane fa": lo ha detto Franco Locatelli dell'Istituto superiore di sanità nel corso della quotidiana conferenza stampa della Protezione civile. "E' chiaro che quello che stiamo vedendo oggi riflette ancora la situazione, in termini di diffusine del contagio, che avevamo 12, 14 giorni fa: per vedere compiutamente, in termini di riduzione del numero di soggetti contagiati e soprattutto e auspicabilmente una riduzione marcata dell'impatto clinico sui pazienti che devono essere ricoverati o addirittura ammessi in terapie intensive, vi è bisogno ancora di qualche giorno per vedere l'effetto delle misure di contenimento".