Coronavirus, in Italia sono 45 i pazienti guariti

Italia: guariti 45 pazienti dal Coronavirus

Nonostante il numero dei contagiati da Coronavirus in Italia sia salito a 650, sono guariti 45 pazienti. Questa la comunicazione diffusa dal capo della protezione civile Angelo Borrelli. Sono al momento 17 le persone decedute, sempre della fascia d’età dai 70 anni in su.

I guariti dal Coronavirus

I primi pazienti si sono registrati in Lombardia, con un totale regionale di 40 persone che sono riuscite a sconfiggere il Coronavirus. Gli altri si trovano in Sicilia e nel Lazio.

A livello regionale, i contagiati in Lombardia sono 403, in Veneto 11, in Emilia Romagna 97, in Liguria 19, nelle Marche 6. Numeri più bassi si registrano in Sicilia (4), Lazio e Campania (3), in Toscana e Piemonte (2). In Alto Adige, Abruzzo e Puglia si è registrato solo un caso.

Tamponi per individuare il virus

Secondo Angelo Borrelli, la scelta di fare tamponi “a tappeto” è stata azzeccata e non ci sono stati errori nelle procedure. “Il Ministero ha chiarito l’uso dei tamponi e ci ora adeguiamo alle norme dell’Oms”, dichiara “Non si tratta di una correzione, ma una volta individuate le aree rosse si torna a una situazione di normalità per quanto riguarda i test”.

In arrivo altre mascherine

Nel frattempo, la Protezione Civile attende l’arrivo di oltre 35mila mascherine in Emilia Romagna, Piemonte, Lombardia e Veneto. “Ringrazio l’Eni e la Farmac Zabban di Casalecchio di Reno, che hanno messo a disposizione le mascherine, per la loro generosità. È una donazione importante“, ha commentato Borrelli.

Aumentano i contagi in Italia

Il Ministro degli Esteri Luigi di Maio ha comunicato che solo lo 0,1% dei comuni italiani è coinvolto dall’epidemia di Coronavirus, anche se il numero di casi accertati dal 24 febbraio 2020 è cresciuto del 62,5%. Secondo quanto dichiarato da Walter Ricciardi, membro del comitato esecutivo dell’Oms, l’Italia non è focolaio del contagio.