Coronavirus, italiani tentano fuga da quarantena in Mauritania

Bea

Roma, 5 mar. (askanews) - Un gruppo di turisti italiani che erano stati messi in quarantena in Mauritania per l'emergenza coronavirus hanno tentato la fuga ma sono stati catturati e reinviati in Italia.

Si tratta di un gruppo di 15 turisti arrivati sabato nella capitale Nouakchott con in programma un viaggio nel resort turistico di Atar ma la Mauritania ha imposto un periodo di quarantena a tutti i visitatori provenienti da paesi ad alto rischio virus, inclusa l'Italia.

Confinati in albergo, dice un portavoce del ministero della salute "Hanno fatto l'errore di tentare di evadere dalla quarantena lasciando in segreto l'albergo diretti ad Atar. I 15 sono stati fermati a 90 chilometri da Nouakchott e condotti in aeroporto dove sono stati rimandati nel loro paese via Marocco".

La Farnesina ha confermato che i turisti sono tornati a casa "assistiti dalla nostra rete diplomatica".